Comune di Grotteria (R.C.) P.zza N. Palermo n° 1 - CAP 89043 - Italia - Tel. +39 0964/53195/53242 - Fax +39 0964 53365 - C.F. 00282690809

Festa del SS. Crocifisso (Grotteria)

Tradizione che si svolge durante il pomeriggio della domenica di Pasqua. In molti paesi della Locride è conosciuta anche come "Cunfruntata".

< Indietro

Festa del SS. Crocifisso (Grotteria)

La tradizione della Cunfruntata o Svelata è tipica di tanti paesi della Locride, ma rispetto alle altre cittadine limitrofe, a Grotteria questa rappresentazione religiosa si svolge nel pomeriggio della domenica di Pasqua, e non di mattina come di consueto. Nella suggestiva cornice della piazza principale, illuminata dai colori che solo l'imbrunire sa regalare, i portatori che si tramandano da generazioni questa usanza, con le statue raffiguranti la Madonna, San Giovanni e il Cristo, danno vita alla rappresentazione della Resurrezione.
Dal 4 al 14 settembre Grotteria si ferma per onorare il Santo Patrono, il Santissimo Crocifisso. Nel tepore settembrino i fedeli si preparano alle celebrazioni partecipando alla Novena. Secondo la tradizione tramandata, la festa in onore del SS Crocefisso ha avuto origine nel lontano febbraio del 1745, quando una terribile tempesta si abbatté sulla zona provocando danni e vittime. I fedeli, allora, portarono in processione il Crocifisso e, improvvisamente, la pioggia cessò. Da allora il SS. Crocifisso diventò il patrono del paese, sostituendo San Gaudioso. Si parla di una legenda popolare che narra che il Crocefisso è stato rubato dagli abitanti di Ardore, e che solo durante una notte di piogge intense, la statua comparve con i piedi di Cristo imbrattati di fango. Le celebrazioni per i festeggiamenti si avviano dal Santuario dedicato al Patrono per poi proseguire nel giorno della solennità della Festa con la celebrazione eucaristica nella chiesa Parrocchiale, dalla quale il giorno dopo il Crocifisso rientra nel Santuario, giorno dell'Esaltazione della Santa Croce.
Nella giornata dedicata alla Festa del SS Crocifisso si svolge la tradizionale Processione per le vie cittadine con la partecipazione dei fedeli e delle Autorità civili e religiose. I pellegrinaggi a Grotteria per venerare il SS. Crocefisso, fino agli anni '60 del secolo scorso avvenivano a piedi ed in tanti , anche scalzi in strade non ancora asfaltate, percorrevano lungi tragitti di chilometri per arrivarvi e per tornare a casa nelle campagne vicine cantando con fede e partecipazione.

Grotteria in Riti e usanze calabresi

Mappa:
f t g m